Notizie flash

.

Serie C contro Pallacanestro Loano Stampa
Scritto da Marco   
Martedì 08 Novembre 2016 13:39
L'e' tutto sbagliato, l'e' tutto da rifare???
Sidus Life & Basket GenovaPallacanestro Loano  30 – 37 (5-15 / 9-7 / 8-3 / 8-12)
Sidus: Magazzù (1), Smith, Patrone, Zichinolfi (2), Rumbolo (4), De Ferrari (12), Marelli, Pieri, Rossi (7), Sante, Sobrero, Saturnino (4)
Loano: Bellenda (5), Russo (1), Lanari (12), Casto, Zappatore F. (2), Zappatore V. (17), Cavallaro, Olivotti, Bossolesi.
 


L'E' TUTTO SBAGLIATO, L'E' TUTTO DA RIFARE???
 
La frase è di Gino Bartali, uno dei più grandi ciclisti che l'Italia abbia mai prodotto...
I punti interrogativi, invece, li ho messi io.
Capiamoci: dopo una sconfitta come quella di lunedì è normale pensare che ciò che abbiamo fatto negli ultimi due mesi non conti nulla.
Dopo un esordio con vittoria, siamo stati strapazzati da una corazzata e ieri sera (contro un'avversaria ben organizzata ma alla nostra portata) abbiamo lasciato sul parquet due punti che non consideravamo troppo difficili.
Tutto vero.
Come è vero che il nostro attacco non ha funzionato quasi mai, che gli aiuti difensivi sono a volte mancati e che il tagliafuori è tornato ad essere una chimera.
Fin qui non si può che essere d'accordo con il grande toscanaccio, però...però ci sono anche i miei punti interrogativi. E quei punti vogliono dire una buona difesa per quasi tre quarti di partita, la ricerca -  finalmente - dell'uno contro uno (il basket è' uno contro uno, prima ce lo metteremo in testa e meglio sarà), il coraggio di prendere tiri sacrosanti (molti non sono andati a bersaglio ma andavano comunque presi e sono certo che tra qualche settimana entreranno), la voglia di correre al massimo che chiunque sia entrato in campo (per un minuto o trenta poco importa) ha fatto vedere.
Perciò penso che dovremo partire proprio da lì.
Qualcosa correggeremo, qualcosa cercheremo di aggiustare, qualcosa abbandoneremo.
Ma senza "buttare il bambino con l'acqua sporca", perché da inizio settembre avete fatto un buon lavoro che merita di essere migliorato, non gettato via.
Sabato affronteremo un altro moschettiere. Vediamo di incontrarlo avendo tolto ancora un po' di ruggine e avendo fatto qualche altro piccolo passo avanti. Proviamoci. Ci conto.  
Ultima considerazione.
Tutte voi avete impegni che a volte vi impediscono di conciliare basket e vita (non siete professioniste, la pallacanestro non può essere LA PRIORITA’), ma dovete comunque tenere bene a mente una cosa.
Quello che potrete spendere in partita, sarà sempre (né più, né meno) quello che avrete guadagnato in allenamento.
Parafrasando Humprey Bogart: “E' lo sport, ragazze, E noi non possiamo farci niente!”. 

Alla prossima.

 
Banner