Notizie flash

.

ATHLETIC U13 maschile Stampa
Scritto da Marco   
Lunedì 04 Maggio 2015 06:00

PLAY OFF
Polysport Lavagna - Athletic:  79 - 49  (17/8, 13/12, 30/7, 19/22)
Cervellera (8), Casucci (2), Pelloni (5), Falco (2), Pani (2), Franconi, Caorsi (4), Grandeaux (5), Pugliese (5), Pasqualetto (6), Wulf, Vendemtiati (10).

Un detto americano dice: "L'opera non è finita se la signora grassa canta ancora!"
Vuol dire che sino all'ultimo non bisogna arrendersi.
Ricordiamocelo martedì: la Fat Lady avrà certamente un ultimo acuto da lanciare
...

 

Accidenti! E' bastato un solo periodo di gioco per rovinarci la festa! Un terzo quarto pesantissimo a cui forse siamo arrivati convinti che bastasse il 'compitino' per mettere in difficoltà Lavagna.
All'intervallo la partita era ancora giocabile e probabilmente abbiamo pensato che per riavvicinare e magari battere i nostri avversari non sarebbero stati necessari troppa fatica né troppa concentrazione.
Beh...il lato positivo è aver capito che non possiamo permetterci di 'giochicchiare': se vogliamo provare a vincere, dobbiamo dare il 110% SEMPRE.
A scacchi (un altro dei miei hobby) si dice che c'è molto più da imparare da una partita persa che da una vinta. Ne faremo tesoro.
OK. Capitolo chiuso. Godetevi il week-end lungo, rilassatevi, sgomberatevi la testa (magari senza occuparla solamente di cibo e ragazze: esistono anche i compiti) e ci rivedremo lunedì.
Quanto alla partita di ritorno...è semplice: ce la metteremo davvero tutta per quaranta minuti, cercheremo la partita perfetta e, comunque vada, usciremo a testa alta dalla palestra.
Aneddoto cestistico.
Parliamo della squadra di Milano forse più forte di sempre. Cito dal sito dell'Olimpia.
"1986. A quei tempi la Coppa dei Campioni era di una difficoltà abnorme. Partecipavano poche squadre ed ogni gara era una battaglia. Per accedere al girone finale a sei, bisognava superare un turno preliminare già di livello mostruoso. Milano pescò dall’urna l’Aris Salonicco, la miglior squadra greca dell’epoca. L'andata a Salonicco fu una sorprendente disfatta. In un clima infernale l’Aris vinse 98-67. Ma una battaglia drammaticamente persa creò i presupposti per un’impresa titanica, il +34 di una settimana dopo, il 6 novembre 1986 al Palatrussardi. Fu una notte di grandi emozioni che portò Milano al sorprendente superamento del turno e fece diventare quella partita una tra le più famose nella storia del basket italiano!"
Perché no?
Proviamoci. La nostra annata è stata un dolce stupendo, una torta meravigliosa. Se poi riuscissimo anche a metterci sopra una ciliegina...

Alla prossima

 
Banner