Notizie flash

.

ATHLETIC U13 maschile Stampa
Scritto da Marco   
Martedì 21 Aprile 2015 07:00
UN TRANQUILLO WEEK END DI PAURA!...

Athletic - Alcione Rapallo 43 - 52  (11/12, 16/3, 10/19, 6/18)
Cervellera (2), Pelloni, Falco, Franconi (18), Caorsi (16), Trucco (2), Grandeaux (3), Pugliese (10), Barattini (2), Pasqualetto, Wulf, Vendemiati (6).

(Ad averci pensato...)

Villaggio Sport - Athletic 32 - 58  (9/15, 6/17, 6/14, 11/12)
Martini (4), Cervellera (6), Pelloni (2), Falco (5), Pani, Caorsi (7), Grandeaux (3), Pugliese (6), Barattini (1), Pasqualetto (6), Wulf (4), Vendemiati (14).


Si comincia sabato pomeriggio per l’incontro probabilmente decisivo contro l’Alcione Rapallo, squadra decisamente tosta e con alcune individualità interessanti. Noi però siamo pronti. Sappiamo di poterla battere e lo facciamo.
Lo so che il risultato che avete letto ci vede perdenti ma c’è una doverosa precisazione da fare.
Noi abbiamo battuto la squadra. Quasi tutta. Nove decimi.
Purtroppo il restante decimo ci ha…come dire?...tritato come un hamburger.
Complimenti a lui. Un ragazzo tecnico e ‘fisicato’ come a questi livelli se ne vedono pochi.
I nostri ‘lunghi’ ce l’hanno messa davvero tutta ma alla fine dell’ultimo quarto un po’ di cedimento c’è stato ed è risultato sufficiente a permettere agli avversari di aggiudicarsi l’incontro e – apparentemente – il secondo posto.
Peccato, ma non abbiamo nulla da rimproverarci (a parte forse un certo timore a tirare da sotto). Siamo usciti dal campo avendo fatto tutto il possibile e questo deve bastare.
E si passa alla domenica mattina per l’ultimo impegno del girone in casa del Villaggio.
L’inizio è abbastanza sconcertante con una dozzina di fantasmi ad aggirarsi per il campo domandandosi chi fossero, dove si trovassero e soprattutto per fare cosa.
Probabilmente le ore piccole della sera prima hanno avuto un peso notevole nei primi 15 minuti di partita. Altro che vita da atleti! E taccio su qualcuno che da qualche tempo viene in palestra accompagnato da un personale ‘fan club’ femminile!
Ovviamente non voglio accusare i miei ragazzi: sono certo che sarebbero andati a letto al massimo per le 21,30 se le famiglie non li avessero trascinati nella ‘movida’ di Sturla incuranti delle necessità del coach!
Qualcuno potrebbe obiettare che lo stesso coach era presente ma questo non può sottrarre padri e madri alle evidenti responsabilità.
Pazienza.  
A metà del secondo quarto le sveglie mentali hanno cominciato a suonare e la pratica è stata sbrigata.
Terzo momento del fine settimana.
Pomeriggio della domenica: arriva la notizia della non troppo prevedibile sconfitta del Rapallo contro il Meeting. Siamo secondi. Ora si può ricominciare a fare calcoli (complicatissimi) sull’accesso ai play off. La speranza è ancora viva. Martedì ne sapremo di più.
Nel frattempo e a parte gli scherzi, grazie a tutti per la partecipazione al tour de force del week end e per la serata di sabato.
Per finire una raccomandazione.
Io voglio giocatori grintosi. Non martiri pronti a dare la vita per la causa!
Quando qualcuno non si sente bene e io non me ne accorgo ME LO DEVE DIRE!
Se avessi voluto far giocare Rambo che si ricuce le ferite da solo con ago e filo, avrei chiesto una deroga in FIP per far giocare Sylvester Stallone!
Mi raccomando.

Alla prossima!

 

 
Banner