Notizie flash

.

ATHLETIC U13 maschile Stampa
Scritto da Marco   
Lunedì 30 Marzo 2015 06:00

San Rocco di Vernazza Meeting A - Athletic  38 - 67  (6-26, 13/10, 17/13, 2/18)
Martini, Cervellera, Casucci (2), Pelloni (2), Falco (8), Pani, Franconi (2), Caorsi (4), Grandeaux (2), Pugliese (30), Pasqualetto (4), Vendemiati (13).
 

Traduz. "Va bene se entro?"

Dopo il 3 contro 3 si ritorna al basket tradizionale con una sorpresa...

Al momento della palla a due uno dei ragazzi sparisce ed il suo posto viene preso da un giocatore in maglia azzurra con Esse sul petto e mantello rosso (pare fosse un prestito dalla squadra di Krypton) che inizia a bersagliare il canestro senza più smettere sino a fine incontro.
Dispiace che Edo - il ragazzo scomparso - sia ritornato solamente al termine della partita e non abbia potuto incontrare il suo sostituto, uscito un attimo prima.
Detto questo, torniamo alla partita. Abbiamo vinto due quarti con largo scarto ma abbiamo anche registrato una doppia sconfitta nei tempi centrali con alcune scelte di tiro affrettate e soprattutto con l'attenzione difensiva andata decisamente a farsi benedire.
In alcuni casi siamo tornati indietro di oltre un anno quando la regola "guarda-sempre-uomo-e-canestro" era un obiettivo ancora lontano.
Dovremo lavorarci in allenamento.
Per contro mi complimento con tutti per i tanti assist effettuati sia in contropiede che contro la difesa schierata. Bravi.
Infine torniamo (per l'ennesima volta! Non ne posso più!) alla solita nota dolente: i punti.
Oggi qualcuno di voi ha catturato una valanga di rimbalzi; qualcun'altro ha preso in consegna uno dei migliori ragazzi del Meeting contenendolo quasi sempre; diversi di voi hanno smazzato gli assist di cui parlavo. Eppure...se non segnate, i musi lunghi si sprecano.
E non c'è verso di farvi capire che senza:
- un buon lavoro in difesa,
- tanta reattività sotto i tabelloni,
- la capacità di far arrivare sempre e comunque la palla in attacco,
- e soprattutto un passaggio al momento giusto,
nessuno riuscirebbe a fare canestro.
Sarebbe il caso che cominciaste a capire che si possono fare partite egregie persino senza fare un solo punto.
A me dispiace in generale vedere facce scure dopo una vittoria. Figuratevi se quelle facce scure appartengono a chi secondo me ha giocato un'ottima partita!
Senza contare che l'allenatore sono io e non ho nessuna remora a 'insaccarvi' per ogni errore. Perciò quando vi dico che avete giocato bene, sarebbe il caso mi credeste.   

Alla prossima.

P.s. Quando la tua squadra viene arbitrata dal figlio di uno degli arbitri dei tuoi tempi la sensazione di stare invecchiando accelera notevolmente. Comunque complimenti alla nuova leva: è stata talmente più brava del padre da farmi suggerire al genitore il test del DNA.

 
Banner