Notizie flash

.

ATHLETIC U13 maschile Stampa
Scritto da Marco   
Lunedì 02 Marzo 2015 07:58

San Rocco di Vernazza Meeting B - Athletic  38 - 62  (15/10, 8/20, 9/17, 6/15)
Martini (2), Cervellera (13), Pelloni (10), Falco (4), Pani (4), Rivetti (3), Caorsi (17), Grandeaux (3), Pugliese (6), Barattini, Wulf, Falchi.


Ok, questa foto non c'entra nulla con la partita (per quanto per un quarto e mezzo abbiamo veramente giocato da cani) ma visto che mi è stata chiesta un immagine della nuova arrivata in casa del coach, ho pensato di inserirla. Potrebbe essere uso privato di mezzo sportivo ma pazienza.

Partita di ritorno con ancora nella testa la comoda vittoria dell'andata...

Se poi consideriamo che rispetto a novembre siamo certi di essere più forti, più tecnici, più belli, più bravi a scuola, più intelligenti eccetera, è chiaro che sarà una passeggiata.
Il coach parla con uno dei suoi giocatori: ha bisogno che resti in campo per tutti i 10 minuti iniziali di partita.
Lui stringe gli occhi a metà tra Clint Eastwood e Daniel Craig, poi con voce ferma lo rassicura: "Vai tranquillo, Marco. Non c'è problema."
Praticamente commette il primo fallo mentre viene alzata la palla a due e il secondo mentre la stessa ricade. 
L'allenatore lo richiama immediatamente in panchina rimpiangendo di non essere Hannibal Lecter con cucina a disposizione.
Nel frattempo in campo riusciamo a trasformare una squadra di 2003 in un gruppo di giganti dalle braccia smisurate che acchiappa ogni rimbalzo.
A metà periodo il coach decide di ridare fiducia al suo capitano e lo rimette in campo con un unico ammonimento: "Basta falli!"
Eastwood/Craig annuisce con sufficienza ed entra.
La terza infrazione arriva quasi contemporaneamente all'ultima sillaba della frase.
Il coach lo rimette in panchina lottando contro il desiderio di inchiodarcelo a martellate.
All'intervallo siamo sotto di 5 punti con il livello di pressione di Marco vicino allo spread dei bond greci.
L'inizio del secondo periodo vede alcune palle perse degne di una squadra di ipo - ma ipo! - vedenti oltre ad alcune mostruose azioni 1 contro 5 ('qualcuno' avrebbe tentato anche un 1 contro 12 ma la panchina del Meeting non collabora e resta seduta).
Pian piano però - complice anche il preoccupante allungarsi dei canini del coach - ricominciamo a correre in contropiede, a fare azioni che assomiglino ad un tentativo di basket e a difendere in maniera semiaccettabile.
Sopra 7 all'intervallo lungo. Da lì in avanti il gioco si fa più disteso e lo scarto fin troppo severo per i nostri avversari. 
Per la cronaca: Clint/Daniel rimane a tre falli sino alla fine ormai appagato dei danni causati nel primo quarto all'apparato digerente del coach.
Tutto è bene quel che finisce bene ma vi faccio presente che se domenica prossima affronterete la partita contro l'Auxilium con la stessa 'spensieratezza mentale', dubito che i canini del coach rimarranno inattivi.

Alla prossima!

P.s. Esordio per un nuovo 2003, Filippo F. che si è decisamente ben comportato. Grazie mille di essere venuto.

 
Banner