Notizie flash

.

ATHLETIC U13 maschile Stampa
Scritto da S. F.   
Mercoledì 18 Febbraio 2015 06:52

Ardita Juventus – Athletic  43 – 50  (6/17, 12/11, 12/8, 13/14)
Martini, Cervellera (8), Casucci (2), Falco (2), Franconi (1), Caorsi (4), Trucco, Grandeaux (2),  Pugliese (6), Pasqualetto (14),  Wulf, Vendemiati (11).


Una grintosa Athletic porta a casa un'importantissima vittoria contro la prima in classifica.
Il primo quarto è la sagra del canestro sbagliato, gli ospiti infatti potrebbero andare già in doppia cifra dopo pochi minuti ma la palla sembra non voler entrare, l'Ardita infatti soffre la velocità degli ospiti e soprattutto grazie ai mattatori Paqualetto e Vendemiati, si va subito sul parziale di +11, utilissimo nel finale di gara...

L'Ardita però non ci sta e nel secondo quarto, seppur senza uno degli uomini più importanti, sfodera 3 big tower che mettono a dura prova la difesa ospite. Sono soprattutto Budano e Albertella (numeri 13 e 15) che segnano tutti i punti di squadra della seconda frazione. Dopo qualche disattenzione iniziale ed un minuto chiamato da Fossati per riordinare le idee, l'Ardita in attacco reagisce con Pugliese e Cervellera bene però tutta la difesa che, se pur in evidente carenza di centimetri, riesce a reggere l'urto avversario. Si va all'intervallo con il risultato 17-28.
Al rientro coach Dufor è costretto a schierare assieme tutto il suo arsenale offensivo per provare a riacciuffare la gara, non a caso l'Ardita è prima in classifica e seppure con qualche assenza, l'intensità della seconda metà di gara è veramente alta.
I padroni di casa rientrano in campo con lo spirito giusto, raddoppiando costantemente sul portatore di palla e tuffandosi con grinta su ogni pallone. Questo all'inizio produce punti facili e confusione per l'Ardita, che non riesce spesso a concretizzare sul vantaggio numerico quando batte il raddoppio.
Ci vuole quasi tutto il terzo quarto per prendere le misure in difesa, ma appena le palle perse diminuiscono e gli ospiti capiscono che gli avversari in attacco sono molto confusionari allora l'Ardita si sblocca anche in attacco. Una serie di canestri di Cervellera, Vendemiati e Pasqualetto danno ossigeno tra fine terzo quarto ed inizio quarto quarto, ci pensano poi Caorsi con un 2su2 dalla lunetta ed una super penetrazione del capitano Falco a mettere il sigillo sul risultato.
- Martini Filippo - piccolo leone : gioca poco per via delle big tower presenti in campo, ma nel secondo quarto è sempre presente sia in attacco che in difesa
- Cervellera Ruben pt.8 - ragno : ottima prestazione tutto campo, in attacco sempre bravo a tener vivo il gioco ed in difesa e pungere gli avversari con la sua velocità
- Casucci Marco pt.2 - guerriero : lotta tanto in difesa e lo fa a modo, in attacco però è un po' annebbiato rispetto al solito
- Falco Lorenzo pt.2 - capitano : sì ci si aspetta la giocata del capitano e all'ultimo arriva, bisogna essere più costanti nel resto della gara, per noi è fondamentale il suo apporto
- Franconi Luca pt.1 - duttile : in difesa un partitone, a parte sul primo 1vs1 della gara poi non si fa più battere risultando utile alla causa, con le sue lunghe leve in attacco potrebbe fare ben di più se solo ne rendesse conto
- Caorsi Davide pt.4 - stoico : prende manate ma anche rimbalzi a più non posso, se c'è da andare in trincea parte e va senza mai tirare indietro la mano, a volte si perde l'uomo sui tagli ma il cuore ce lo mette, eccome. 
- Trucco Andrea - minion : spiace averlo visto poco in campo, appare sempre un po' spaesato rispetto ai compagni ma gli serve solo allenarsi tanto e costantemente, perché la grinta non manca ed il tiro nemmeno.
- Grandeaux Giacomo pt.2 - jolly : tu lo metti e lui sta, non lo noti per la super giocata ma è attivo sia in attacco che in difesa, sempre a fare il lavoro sporco. Se migliora in partita come sta facendo in allenamento sarà una valida pedina
- Pugliese Edo pt.6 - tigre : la "Edo move" c'è sempre, i tagli a caso in mezzo all'area in attacco li fa sempre... a parte questo prova in tutti i modi a contrastare in difesa le big tower e spesso ci riesce, per di più segna un paio di canestri importanti che tolgono le castagne dal fuoco
- Pasqualetto Riccardo pt.14 - speedy : finalmente tiene palla come sa fare senza buttarla via o senza chiudere subito il palleggio e quando c'è da attaccare non si fa problemi infatti risulta il più prolifico dei nostri nonostante sia uno dei più esili. Good job!
- Vendemiati Fabrizio pt. 11 - duracell : il più big dei nostri a livello fisico , lotta sia in attacco che in difesa, segna, prende colpi ed infatti esce acciaccato ma, come le pile, non muore mai e ieri la sua presenza è stata fondamentale
- Wulf - tuttofare : fa benino l'attacco, dove però gli manca la conclusione, meglio in difesa. Vista la sua classe ci aspettiamo anche qualche punticino a referto
All. Fossati Simone : azzecca i cambi nella partita e motiva bene i suoi, dispiaciuto nel aver fatto giocare poco Trucco e Martini.

 

 
Banner