Notizie flash

.

Esordienti vs. Pegli Arancio Stampa
Scritto da Marco   
Martedì 13 Maggio 2014 13:30

Andata Quarti Play Off 

Pegli Arancio - CMB Athletic Sidus  57 - 46  (20-9 / 14-13 / 7-12 / 16-12)
Pugliese (4), Grandeaux (4), Barbagelata (8), Casucci (6), Grosso (2), Pani (4), Trucco (2), Pasqualetto (6),  Wulf (3), Vendemiati (4),  Pelloni (3), Falco.

 

In piedi da sinistra: Capitan Lollo, Piccolo Fonzi, il Brasiliano, le cugine terribili, il Monomano (destra, ovviamente), il Rosso, il coach.
A terra da sinistra: Andre-non-porto-giù-la-palla, Samu-Kareem (Abdul Jabbar, cercatevi una foto), Davide il re degli angoli, Brontolino, L’Ambidestro al contrario (sinistro da destra e viceversa).

E anche quest’anno…Play Off...

Ci siamo arrivati. Ci siete arrivati. Complimenti.
Incontro d’andata in casa del Pegli Arancio e gran bella partita.
Grinta, impegno. Per una volta anche abbastanza testa.
Siete andati davvero vicino alla vittoria. Bravi.
Purtroppo quanto scritto non vale per tutti. C’è stata una persona che per quasi metà partita non ha creduto alla possibilità dell’impresa e sembrava preoccuparsi solo di non rimediare una spazzolata maiuscola, convinto com’era che i ragazzi di Pegli avessero quattro braccia, sputassero fuoco dalla bocca e fossero in grado di schiacciare a due mani.
Gravissimo errore! Non è così che si affronta un avversario.
In qualche articolo è già stato scritto: “Rispetto per tutti, paura di nessuno”.
Il vostro allenatore (ahimè, il colpevole è lui) si scusa per avervi sottovalutato.
Non si ripeterà più.
Stop. Finito il giusto ‘mea culpa’ pensiamo al ritorno.
Domenica avremo la possibilità di ribaltare il risultato. Proviamoci.
Magari evitando di sbagliare troppe rimesse (calma, calma, CALMA!), tornando più veloce in difesa (i contropiedi subiti uno o due contro zero mi fanno male fisicamente), aggiustando ancora un po’ la mira nei lanci in contropiede (ma i destinatari imparino ad andare incontro alla palla: se volete un passaggio millimetrico e preciso al centesimo di secondo, fatevi spedire il pallone da DHL), cercando di tenere lontano da canestro i loro lunghi (ebbene sì: anche stavolta i giocatori più alti non vestivano di verde) e…credendoci fino in fondo. Tutti, anche gli over 50 con reganisso a seguito!

Alla prossima.

P.s. Finora non l’ho mai chiesto ma se venerdì potessimo - per una volta - lasciar perdere tennis, scout, catechismo, allenamenti con squadre femminili, danze caraibiche, sputo con rincorsa, lippa subacquea, violino e quant’altro, ve ne sarei sommamente grato.

 

 


 

 
Banner