Notizie flash

.

U17 contro Polysport Lavagna Stampa
Scritto da Gianfranco   
Mercoledì 25 Dicembre 2013 16:45
Sconfitta-bis con Lavagna, ma miglioramenti dopo pochi giorni 

Sidus Life&Bk Genova – Polysport Lavagna  33 – 37    ( 7-2 / 6-15 / 16-9 / 4-11 ) 
Sidus : Saturnino 4, Bruno 17, Pastorino V. 3, De Giovanni 2, Bonni 2, Zazzano 5, Albezzano, Sobrero, Marelli. NE: Pastorino J., Cambiaso. All.i Roncarolo – Cabassi – Barsotti
Lavagna : Arzeno 19, Castagnola 8, Premavori 5, Sciutti 5, Raggio. All.i Annigoni – Daneri

Abbiamo subito 16 punti in meno rispetto a qualche giorno fa, ma ne abbiamo segnati 4 di meno e sebbene dopo una lunga rimonta eravamo in vantaggio fino alla fine del terzo quarto, sbagliando una serie infinita di tiri liberi e subendo i 13 punti nell’ultimo quarto di Arzeno, impossibile fermarla per noi se non si è totalmente concentrate, siamo arrivati sotto di 4 a 1’ e 19 dal termine...
Si poteva ancora fare, anche perché recuperavamo subito il pallone, ma purtroppo negli scampoli finali di partita facevamo confusione e non riuscivamo nemmeno a concludere efficacemente. Il rientro di Saturnino ci ha aiutato, ma non per lunghi periodi, dati i postumi della febbre. Dopo un avvio positivo, subiamo un break nel secondo tempo, con punti ben distribuiti fra le lavagnine. Comincia così una rincorsa fatta di pressione a tutto campo che, con una Bruno decisiva in attacco (8 punti da battaglia segnati nel terzo quarto), ci aveva permesso di ribaltare il punteggio, ma arriviamo alla fine del terzo periodo un po’ stanche. Paradossale a dirsi, di fronte a una squadra che porta a referto….5 ragazze….ma in certi frangenti della partita contano l’età e soprattutto l’esperienza e Arzeno da sola si è mangiata in qualche occasione decisiva le nostre ragazza più giovani di lei. 
Per noi è stata una gara giocata con il film di quella precedente nella testa. Abbiamo certamente migliorato in qualcosa, anche se il collegamento fra le indicazioni della panchina e le scelte delle ragazze in molti passaggi della gara non è certo dei migliori. 
Tocca giocare e imparare, sforzandosi di migliorare passo dopo passo tutte assieme. 
Saluti fraterni al termine della gara, con un piccolo rinfresco, poi tutti a casa a godersi le feste. Un grazie di cuore per il lavoro al tavolo a Elena e a Bianca, grazie davvero!

 
Banner