Notizie flash

.

U19 contro New Bk A-Zena Stampa
Scritto da Gianfranco   
Martedì 05 Febbraio 2013 07:12

Vittoria chiudi-prima fase con NBA  

New Bk A-Zena  – Sidus Life&Bk Genova  45 – 52  (15-16 / 11-14 / 8-10 / 11-12 )
NBA: Nezaj 2, Facchini 15, Policastro 14, Minucci A. 2, Minucci G. 8, Robello 4, Varoli, Battifora.  All. Pacini
Sidus: Ronzitti 21, Furolo 5, De Ferrari 13, Baldelli 4, Rossi 2, Solari 5, Farinetti 2, Pieri, Roncarolo, De Camillis. NE: Zazzano.  All. Roncarolo
Arbitro: De Marchi
 
Una partita che ci serviva per prendere le misure con questioni nostre di equilibrio di gioco e senza significato di classifica...

Infortuni e acciacchi ci tolgono numeri da ruotare in campo, meno male che Baldelli decide di forzare l’infortunio e di giocare lo stesso. Anche NBA è priva di tre ragazze. Sono partite che partono e finiscono sulla misura di chi c’è, in campo. Molto importante, per noi, valutare alcuni assetti e rispolverare qualche vecchio attrezzo da lavoro. Giochiamo in certe parti della gara quasi come se le avversarie non ci fossero, tanta è la concentrazione sul nostro stesso gioco. Così non fa l’NBA che, invece, pensa eccome alla gara e si guadagna anche un temporaneo vantaggio, grazie soprattutto ad una serie di triple tra la fine del primo quarto e l’inizio del secondo (Minucci, Faccelli e Policastro). Tocca quindi rimboccarsi le maniche e Ronzitti, Furolo e poi la tripla di Solari ci riportano ordinatamente in avanti. In una partita in cui una squadra tenta poco e segna molto, facendo fatica ad attaccarci, ed un’altra tenta molto e segna poco, per la scarsa percentuale al tiro, una volta messo il muso avanti, il sabato di primo pomeriggio, con metodo portiamo il risultato fino in fondo. E’ stato molto positivo avere provato tutto quello che ci interessava verificare ed anche uscire con serenità da un confronto senza avere patito nemmeno un attimo di nervosismo. Di grande impatto scenico il confronto tra De Camillis e Policastro, un confronto tutto fisico per la conquista della posizione in post, con scambi di spinte e contatti ed una inedita forte aggressività della nostra Matilde. Bravissima Policastro a giocare con esperienza di posizione ed anche, diciamolo, a giocarsela con sguardi di mestiere all’arbitro, alla maniera di Ibrahimovic. Niente si serio o di grave.  

 

 
Banner