Notizie flash

.

U19 contro Pall. Loano Stampa
Scritto da Gianfranco   
Martedì 15 Gennaio 2013 06:45

Vittoria costruita sui nervi e sulla concentrazione 

Sidus Life&Bk Genova – Pall. Loano  48 – 42  (14-5 / 13-10 / 11-19 / 10-8 )
Sidus: Pieri 2, De Ferrari 11, Ronzitti 16, Farinetti 8, Rossi 2, Solari 6, Baldelli 3, De Camillis, Roncarolo, Zazzano.  All.i  Roncarolo – Barsotti
Loano: Sanna 6, Tassara 3, Sacone 11, Lanari 6, Piccinini 7, Maggioni 9, Liscio, Malacarne. NE: Cattaneo M, Cattaneo S.  All. Caputo
Arbitro: Monforte
 
Per entrambe si tratta della seconda partita in due sere sullo stesso campo, infatti ieri sera (serie C regionale) la Sidus l’ha faticosamente spuntata negli ultimi secondi proprio contro Loano, con protagoniste tante delle stesse che stasera hanno giocato in U19...

Serviva prepararsi ad una gara senza fuochi d’artificio, raschiando dal fondo del barile ogni risorsa, sbagliando il meno possibile e stando sempre attente a quel che sarebbe successo durante la gara. Loano, all’andata, ci aveva eroso un forte margine di vantaggio sfruttando una pressione tutto campo che ci intimorì molto e che ci innervosì. Patimmo un forte parziale nel terzo quarto, ma i cambi e gli assetti difensivi ci permisero di vincere l’ultimo quarto 10-15, per un punteggio finale di 57-64, con abbastanza punti nostri, ma, soprattutto, troppi delle avversarie. Oggi si sarebbe dovuto recitare un copione diverso. E l’inizio è sembrato averci dato ragione, con un percorso lineare di segnature e di contenimento difensivo che ci permette di girare al primo quarto avanti 14-5, nonostante alcuni errori imperdonabili alla segnatura solitaria da sotto. Avevamo qualche problemino di infortuni e di rientri, anche da malattie, oltre al post-gara di ieri sera da smaltire, ma i segnali sono stati incoraggianti anche da questo fronte: De Ferrari e Farinetti distese bene in campo, De Camillis sicura in campo dopo un lungo stop, Baldelli amministra la nausea, Zazzano si ferma per una contusione allo sterno. Nel primo tempo, dunque, le rotazioni ci aiutano molto, con il vigore di Pieri e di Zazzano, ma anche contro gli accenni di press di Loano che, a differenza che nella partita d’andata, amministriamo assai bene costruendo dei contropiedi sull’inconsueta coppia di finalizzazione Roncarolo-Farinetti. Ronzitti fa giocare la squadra sia internamente che sul perimetro e segna alla sua maniera. Rossi è un po’ eclissata come realizzatrice, ma gioca da sicura amministratrice sia in difesa, sia in attacco. Solari mette piede in campo, ma crescerà moltissimo nel finale di partita. L’intervallo lungo ci vede avanti 27-15, cosa che ci rincuora. Le ragazze di Pietra-Loano, però, si sa, sanno giocare e cambiano il copione. Mentre nel primo tempo giravano impeccabilmente il pallone, ma poi avevano le polveri bagnate al tiro da fuori (probabilmente l’effetto della stanchezza della doppia trasferta in 2 giorni), ora decidono di superare l’argine difensivo e di colpire da sotto: cosa che riesce loro piuttosto bene mandando a referto ben 5 ragazze e permettendo di aprire passaggi per buoni tiri coi piedi a terra da tre (due triple di Maggioni). Per fortuna il trio De Ferrari-Ronzitti-Farinetti riesce a controbilanciare il passivo di 11-19 del terzo quarto, Ronzitti anche con una bella tripla provvidenziale, facendolo chiudere 38-34: un punteggio tutt’altro che rassicurante.
Ma la forza dei nervi e la concentrazione ci spingono nell’ultimo quarto: nei momenti decisivi migliora la circolazione della palla e le due triple decisive di Baldelli e di De Ferrari mettono i punti-sicurezza. La difesa ritrova compattezza in un nuovo assetto e in qualche contatto di gioco prevaliamo fisicamente quel tanto che basta per portare a termine l’incontro senza patemi d’animo. Passata ‘a nuttata…ora andiamo avanti cercando di rimetterci a posto e cercando anche  di rinnovarci in qualche aspetto del gioco.

 

 
Banner