Notizie flash

.

Le interviste Stampa
Scritto da Laura Barsotti   
Giovedì 30 Settembre 2010 05:50

Piccoli talenti crescono. Oggi raccontiamo di …. Saretta

Sara ha 18 anni,  (e ahime’…addirittura la patente…siete avvertiti!), e’ cresciuta sportivamente nella Sidus dove ha iniziato a giocare all’eta’ di 11 anni quando e’ stata “scovata” da Ronca e portata immediatamente sotto canestro...

Con Ronca innanzi tutto ma anche con Alessandro, Andrea, Chico e Ezio ha imparato i fondamentali della pallacanestro sino a risultare parecchie volte fondamentale nel decidere le sorti degli incontri.
Unico problema e’ che essendo notoriamente con la testa tra le nuvole quando smarrisce la bussola rischia di non presentarsi a un appuntamento, o magari di sbagliare palestra… e rendersene conto solo dopo parecchio tempo…
Quest’ anno, grazie alla collaborazione con Lavagna Sara si misurera’ su un nuovo terreno,  ma capiamo meglio da lei:
Sara, che succede quest’anno ?
-Quest’anno faro’ parte della rosa della B eccellenza di Lavagna e avrei dovuto disputare l’under 19 con la Sidus ma purtroppo (lacrimuccia) in Liguria il campionato under 19 quest’anno non si fa per mancanza di squadre, quindi B1 anche se con il doppio utilizzo posso avere l’ occasione di giocare in B regionale anche in Sidus
Come mai questa scelta?
- Il desiderio di misurarmi su un nuovo terreno, una categoria superiore che non conosco mi interessava e mi affascinava, cosi’ eccomi approdare a Lavagna..
Obiettivi per la stagione?
-Vorrei dimostrare di potercela fare, e riuscirmi a ritagliare piccoli scampoli di gara che poi vorrei aumentassero, d’altronde mi sembra sia avvenuto ieri il mio esordio in B regionale.. avevo solo 14 anni allora, e dai primi ingressi in campo di qualche minuto sono arrivata a giocare da protagonista le fasi finali del campionato...
Difficolta’?
-Al momento l’entusiasmo e’ tanto e anche il fatto di dover viaggiare non mi pare cosi’ faticoso ma dovro’ riuscire a organizzarmi per gestire al meglio i vari impegni, soprattutto la scuola, perche’ col proseguire  dei mesi so che non sara’ facile.
In campo?
-In campo il ritmo e’ altissimo, faccio davvero fatica a prendere una decisione giusta nel poco tempo che gli avversari piu’ esperti mi lasciano a disposizione e poi’ c’e’ davvero molta fisicita’.. insomma sono “botte da orbi”.. ma non mi tiro indietro.
Vuoi aggiungere altro??
-Si, vorrei dire che mi trovo bene a Lavagna, le mie nuove compagne mi hanno preso in simpatia,  l’allenatore, quando non si arrabbia – lo dice sorridendo – e’ davvero ok e in generale sono entusiasta …
Ovviamente mi mancano le mie compagne di mille battaglie con le quali sono cresciuta in campo e fuori.. ma confido di poterle vedere.. e non appena mi ritrovo un ritaglio di tempo, vorrei avere la possibilita’ di correre dietro a un pallone anche insieme a loro…

Ok … noi la aspettiamo a braccia aperte, (sempre se azzecca la palestra)…
la salutiamo e le auguriamo un enorme in bocca al lupo per quest’anno di avventura in B1 …


 

 
Banner