Notizie flash

.

U19 contro Antares Bk Romito Stampa
Scritto da Gianfranco   
Venerdì 27 Novembre 2009 06:55
U19 – Confortanti segnali dal gruppo contro Romito
Sidus – Antares Bk Romito  55-37  (13-8 / 14-6 / 20-8 / 8-15 )

Sidus: Ramò 20, Pieri 4, Farinetti 6, De Ferrari 4, Ronzitti 5, De Camillis 2, Lanari 6, Rossi 4, Baudo 2,  Roncarolo, Furolo, Pregliasco.   All. Roncarolo – Barsotti
Antares Bk Romito: Lucignani 11, Gianfaldoni 7, Beccari 4, Papa 2, Sortino 3, Maggiani 4, Contini 6,  Maiori, Borgiani.   All. De Santis
Arbitri: Gamberini e Brogioni di Genova

Arrivando un po’ alla spicciolata, sfidando il traffico che è già pre-natalizio, Romito forse perde un po’ di concentrazione all’inizio..... Si tratta di ragazze che si conoscono bene per i trascorsi degli scorsi degli scorsi anni tra le nostre 91 e le squadre della Fulgor. Noi iniziamo con il solito tourbillon di cambi, al solito perché ci interessa che tutte abbiano molte possibilità di provarsi e perché vogliamo imparare a tenere (tutte) alto il ritmo di gioco, riducendo gli errori e aumentando la pressione della squadra sul campo. Per la verità all’inizio tutto questo ci riesce poco, ma col passare dei quarti la squadra capisce sempre meglio e fa propri gli obiettivi di un modo di giocare che non viene naturale di provare. Sbagliamo molto, specialmente da fuori, ma piano piano il volume di gioco aumenta ed i contropiedi sono portati in modo sempre più rapido e soprattutto profondi. Ora che cominciamo ad abituarci a vedere questo modo di giocare forse non ci accorgiamo di quanto stiamo correndo in più rispetto a qualche mese fa, e siamo appena agli inizi del nostro lavoro. Non è facile dare un giudizio su questi lavori in corso: come dei cuochi in azione, non siamo in grado di prefigurarci l’esito finale, ma per ora continuiamo il nostro lavoro in cucina….  E’ comunque doveroso ricordare, della giornata odierna, i lampi di luce delle giocate di Matilde, che in certi momenti è apparsa sciolta e serena come la si vorrebbe sempre; la continuità veramente impressionante di Elena, che è capace di trasformare con semplicità quasi tutte le azioni; lo sforzo di Luke, alle prese con il suo basket dalle gambe ritte e rigide, da attendersi in una versione finalmente aggiornata, eppure in crescita; Kle, a cui tutto riesce di una semplicità fuori del comune. Altre sono state nell’alveo del loro standard ed altre ancora sono state impegnate a confrontarsi con i propri problemi di esecuzione della tecnica individuale, problemi che vengono ingigantiti dalla velocità d’esecuzione della squadra intera, che oggigiorno è mediamente più alta del normale della scorsa stagione.   
 
Banner