Notizie flash

.

Serie C contro Pallacanestro Loano Stampa
Scritto da Marco   
Lunedì 23 Gennaio 2017 07:37
Pallacanestro Loano - Sidus Life & Basket  67 – 39  (24-8 / 17-11 / 13-6 / 13-14)
Sidus: Patrone (2), Zichinolfi (6), Rumbolo (1), De Ferrari (13), Marelli, Pieri (4), Rossi (2), Sobrero, Saturnino (7), Usai, Magazzù, Ferrari (4).
Loano: Bellenda (11), Russo, Lanari (10), Casto (9), Zappatore F. (10), Zappatore V. (12), Cavallaro, Fontana, Olivotti (3), Bossolesi (5)
 
 
Un passo avanti, un passo indietro
e poi la mossa si farà...
il ballo di Peppe è fatto in questo modo qua...
il ballo di Peppe è fatto in questo modo qua!

Abbiamo trovato un potenziale inno della squadra: "Il ballo di Peppe"...
(E' la prima canzone de I Cugini di Campagna, è stata incisa nel 1970 ed è forse il testo più imbarazzante della musica italiana ogni-epoca. Cercatela su YouTube, vale 5 minuti del vostro tempo)
Noi abbiamo fatto un po' così.
Dopo il passo avanti di Lavagna, quello indietro di Loano.
Passo indietro in difesa (forte sulla palla ma 'distratta' sul lato debole) e passo indietro in attacco (troppo precipitosi gli smarcamenti con il risultato di finire troppo spesso per ricevere palla fuori posizione o lontanissimo da canestro).
Peccato, anche perché ne venivamo da un paio di settimane di buoni allenamenti.
Ho fatto una riflessione (notturna e post partita ma mi pare ragionevole). 
Quando si sta imparando qualcosa di nuovo (movimenti, schemi, eccetera), c'è sempre un momento iniziale in cui si pensa troppo.
"Dunque...ora devo fare questo...ma stando attenta a quello perché se no..."
Per esperienza: è normale che così si finisca per perdere l'attimo e muoversi con quel tanto di lentezza da finire fuori posto o fuori tempo.
Sempre per esperienza: insistete. Di solito ad un certo punto al cervello-che-pensa subentra l'istinto-che-fa. Allora, improvvisamente, tutto (o quasi tutto) comncia a riuscire e si raccolgono i frutti di mesi di lavoro.
Datevi tempo. Anche se spesso (io per primo) ce lo scordiamo, state lavorando per i campionati futuri. E - se vorrete - ne avrete tutti. Chi più, chi meno ma tutti.
Basta così. Resta solo il tempo per un consiglio.
Si può inchiodare un pezzo di legno ad un altro, una persona alle proprie responsabilità, la squadra rivale ad un punteggio. 
Un'avversaria ad un muro...sarebbe meglio di no. Soprattutto se davanti a due arbitri. Parere personale, ovviamente. 

Alla prossima.

 
Banner